giuseppe forte

Eccoci con Francesco Pirino che ha iniziato quest’anno la sua avventura come joyner. Nonostante sia la sua prima esperienza in Samarcanda, Francesco ricopre già il ruolo di Capo Animazione, grazie alle competenze acquisite in altre realtà nel mondo dell’animazione!

Ciao Francesco, benvenuto fra le Joyner Stories. Che stagione è per te in Samarcanda?

In Samarcanda è la prima, la decima in assoluto in questo settore.

Come ti sei avvicinato a questo lavoro?

Devo essere sincero o poetico?

Sincero, ovviamente!

Mi ci sono avvicinato per caso. Stavo navigando su Internet per prenotare le mie vacanze e, sul sito di un villaggio turistico, ho letto “Lavora con noi”. Per gioco ho compilato il modulo e molti mesi dopo, quando avevo quasi dimenticato di averlo fatto, mi hanno chiamato. Direi che è andata bene se dopo 5 anni sono ancora qui con responsabilità sempre crescenti.

Come è avvenuto il tuo approdo in Samarcanda?

Nel settore si conosce Samarcanda per il suo prestigio e tramite una conoscenza sono stato presentato a un responsabile Samarcanda: non ho esitato ad accettare la loro proposta ed eccomi qui!

Qual è l’identikit del bravo Capo Animazione?

Beh, un bravo Capo Animazione deve capire che di fronte ha ragazzi che erano come eri tu qualche anno prima. Cerco di evitare che facciano gli errori di inesperienza che ho commesso io.

E come ti rapporti con la necessità di delegare?

La delega va fatta dopo che sei riuscito a spiegare bene un compito. È questo quello che cerco di fare quotidianamente coi miei ragazzi.

A un ragazzo che, come te, clicca su “Lavora con noi” ed è indeciso sul compilare o meno il modulo di candidatura, cosa diresti?

Direi di inviare la propria candidatura. Provare una o due stagioni estive basta per capire quanto è importante questo lavoro, anche se non lo si vuole scegliere per la vita: le regole severe, gli orari da rispettare, riuscire a rompere la barriera della confidenza con persone che non ti conoscono. Questo lavoro è una miniera di esperienza per un ragazzo giovane!

Grazie Francesco, un saluto grandissimo a te e a tutti i joyner del tuo villaggio!

Se hai sempre sognato la vita di chi lavora nell’animazione e hai voglia di vivere grandi emozioni, fai come Francesco!
Non perdere l’occasione di vivere un’esperienza unica come joyner e trascorrere un’estate indimenticabile che ti permetterà di crescere.
Scopri cosa vuol dire essere joyner e le figure che cerchiamo. Scopri anche tutte le destinazioni in cui potresti vivere quest’esperienza unica!

DIVENTA JOYNER