Jacopo-Busnelli

Jacopo Busnelli è il nuovo fantastico joyner che abbiamo voluto intervistare per farci raccontare la sua storia.

Ciao Jacopo! Emozionato di essere un Joyner Hero?! Grazie per dedicarci un po’ del tuo tempo per rispondere alle nostre domande!
“Ciao a tutti! Sì, è una sensazione bellissima, nonché un grande onore!”

Fai questo lavoro ormai da qualche anno, a che stagione sei come joyner?
“Questa è la mia sesta stagione in villaggio! E sono al quarto anno con Samarcanda. Come ballerino, poter arrivare a lavorare con voi è stata un’emozione immensa!”

Se ti dicessi SAMARCANDA: quali sono le prime 3 parole che ti vengono in mente?
“PROFESSIONALITÀ – DIVERTIMENTO – SOGNI”
Professionalità, fin da subito, è quello che mi ha trasmesso Samarcanda e lavorandoci in questi anni ne ho avuto la conferma. Divertimento, perché per affrontare al meglio ogni giornata in questo lavoro, il sorriso è l’arma vincente. Il mio mantra è WAIKIKI, me lo ripeto nella mente, guardandomi allo specchio fino a che non mi torna il sorriso! Hai mai provato? Te lo consiglio, davvero, provaci la prossima volta che sei giù!”
HAHAHAHAH
“Infine, la terza parola che più rispecchia Samarcanda per me è Sogni. Mi ha permesso di realizzare il mio sogno, lavorare con la danza. Ho sempre visto il mondo dell’animazione come qualcosa di magico, da bambino restavo folgorato guardando i joyner cavalcare quel palco. Da lì è nata la mia passione per la danza e per questo motivo a 5 anni ho iniziato a ballare. Vorrei che il lavoro che faccio, il mio stare sul palco, il mio sorridere, trasmettesse agli altri ciò che mi ha fatto innamorare dell’essere joyner, regalando un nuovo sogno.”

Cosa provi quando pensi a questo lavoro? Cosa ti dà la giusta carica per continuare?
“Innanzitutto direi: GRAZIE SAMARCANDA!”
Essere joyner è bellissimo. Ho avuto la possibilità di vivere il mio sogno di bambino, di certo non è scontato. Lavorare danzando è magico, ma negli anni ho avuto anche la possibilità di scoprire una nuova passione, il fitness. Come istruttore riesco a dare il meglio di me e trasmettere, quella che per me è ormai una passione davvero grande, anche agli altri. Spesso mi capitano persone che tornano in villaggio a dirmi che dopo l’estate scorsa si sono iscritti in palestra, grazie a me, ed è fantastico, un senso immenso di gratitudine. Questo è quello che mi dà la carica, la riconoscenza degli ospiti per il lavoro che faccio. Dopo una giornata tra corsi in piscina e fitness, la stanchezza non manca, ma i ‘grazie’ che ricevo non hanno prezzo e mi danno la forza per continuare e salire sul palco la sera.”

Il tuo ricordo più bello di tutti questi anni da joyner!
“Di ricordi ce ne sono tanti, e tutti belli, ma le persone sono quelle che restano dentro al cuore! Sono quattro anni che lavoro qui, in questo villaggio, e la famiglia che si è creata è fantastica! Ogni anno si cresce sempre di più, qualcuno ci saluta e tanti nuovi arrivano, ma ciò che davvero conta è che queste personae nella vita, a fine stagione, restano. Ritrovarsi è sempre un’emozione immensa.”

Jacopo, mi hai battuta sul tempo e mi hai rubato una domanda! AHAHAHA
Quanto, questo lavoro, ti ha aiutato a crescere?
“Beh, tantissimo!”
“Sono cresciuto sotto ogni punto di vista. Professionalmente ho potuto mettere in pratica le mie doti di ballerino, ma ho anche avuto la possibilità di scoprire il mondo del fitness, imparando ogni giorno sempre qualcosa di nuovo. Dal punto di vista personale, beh ho capito l’importanza del rispettare le persone e le regole, entrambi fondamentali in questo lavoro. Insomma, mi ha permesso di diventare la versione migliore di me.”

Un’ultima domanda e poi possiamo lasciarti libero e puoi finalmente goderti la tua pausa pranzo!
Se potessi dire qualcosa allo Jacopo Busnelli di qualche anno fa, prima di Samarcanda, cosa gli diresti? 
“Ho letto l’intervista di Samantha l’altro giorno, speravo in questa domanda”
Ride.
“Direi: Jacopo ascolta i consigli degli altri. Pensare con la propria testa è importante, ma da chi ha esperienza, in questo mondo c’è sempre da imparare. Vivi a testa alta, con il sorriso e affronta ogni situazione con serenità perché a volte è la soluzione per riuscire in ciò che ti crea problemi. ”

Grazie Jacopo, per la tua energia, la disponibilità e di aver condiviso con noi i tuoi sogni e la tua esperienza. Sei un Joyner Hero fenomenale, in bocca al lupo per questa stagione!
WAIKIKI

Se hai sempre sognato la vita di chi lavora nell’animazione e hai voglia di vivere grandi emozioni, fai come Jacopo: CANDIDATI!
Non perdere l’occasione di vivere un’esperienza unica come joyner e trascorrere un’estate indimenticabile che ti permetterà di crescere.
Scopri cosa vuol dire essere joyner e le figure che cerchiamo. Scopri anche tutte le destizioni in cui potresti vivere quest’esperienza unica!

DIVENTA JOYNER